La casa dei piccoli cubi

|, Redazione, Video|La casa dei piccoli cubi

La casa dei piccoli cubi

Vi giriamo la segnalazione dell’utente Sisifo, di questo bellissimo video di animazione dal titolo Tsumiki no ie (つみきのいえ lett. “La casa dei piccoli cubi”). Si tratta di un anime diretto da Kunio Katō ed uscito nel 2008. Vincitrice del Japan Media Arts Festival e prodotta dallo studio di animazione Robot, il cartone è stato presentato anche al New York City Films for Hope nel 2011.

Un vecchio vive solo in una casa in mezzo al mare. L’acqua sale costantemente e all’uomo non resta che costruire lentamente un piano in più ogni volta che ve ne è la necessità. Rifornendosi di mattoni e materiali da costruzioni da un mercante, il vecchio decide un giorno di acquistare da commerciante marino l’occorrente per immergersi e raggiungere i piani ormai sottomarini. La pipa del vecchio è infatti scivolata in un attimo di distrazione attraverso la botola che collega l’attuale piano terra a quelli sottostanti. L’attrezzatura da sub permette al vecchio di ripercorrere via via la propria vita: ogni stanza, della grande costruzione a torre, lo porta indietro con la memoria. Giunto al reale pianterreno il vecchio è ormai preda del flusso di ricordi che l’hanno portato fino al tempo della sua infanzia quando, ancora lontana l’acqua, giocava tra i prati assieme alla bambina, poi donna, che sarebbe stata la sua compagna.

Un viaggio fisico e mentale dentro il palazzo della propria memoria, un percorso letteralmente a ritroso nella propria esistenza, è quello dell’uomo anziano nella propria casa sommersa. Un bilancio, tra i tanti, alla fine della vita.

Gustatevi questa chicca d’animazione!

 

Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Di | 2016-11-21T19:33:13+00:00 21 novembre 2016|Categorie: Segnalazioni, Redazione, Video|Tags: , , |0 Commenti

Info sull'autore:

Dr Filippo Canzani.
Medico palliativista, Firenze.
Ideatore, realizzatore e gestore di www.divitadimorte.it

Scrivi un commento

Log in

Registrati
Il sito è realizzato e mantenuto grazie
al contributo incondizionato di
FILE | Fondazione Italiana di Leniterapia