Mi piace credere

che ci siano buoni libri

e anche un po’ di cioccolata

e molteplici infiniti istanti di comprensione assoluta.

Un lento camminare per sentieri di stregoni yaqui

dove la Risposta sia una risata impertinente

offerta in un bicchiere di vino.

Dove il limite scompaia all’arrivare del passo,

ed ogni viaggio sia un ricordo, ed un capire.

Mi piace credere

ancora

ad un brillio dentro gli occhi,

ad uno sguardo lungo

che ci accompagni.

Condividilo!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •